8 marzo: la Torta Mimosa

Il mese di marzo è famoso per il giorno 8, data in cui si celebra la festa della donna. Quale dolce rappresenta meglio questa festività? La torta mimosa! Questo dolce è tradizionale di Rieti, nel Lazio, e si ritiene che sia nato negli anni Cinquanta del Novecento. Il suo nome deriva dai pezzetti di Pan di Spagna che ricoprono tutta la superficie della torta che ricorda, nella sua forma, i fiori della mimosa. Questa torta diventò famosa in tutta Italia quando, nel 1962, il cuoco partecipò a Sanremo ad un concorso di pasticceria, ne risultò vincitore con questo dolce che richiamava il fiore della mimosa,uno dei tanti fiori della città di Sanremo. La preparazione della torta mimosa richiede un po’ di tempo, come prima cosa, si prende la parte interna del Pan di Spagna e si sbriciola fino a creare l’effetto mimosa. 

Di quali ingredienti avremo bisogno? Innanzitutto, per questa torta è necessario che si preparino due Pan di Spagna: uno servirà per creare la superficie della torta, e l’altro invece sarà farcito con crema pasticcera e panna montata. 

Ma andiamo a vedere come preparare il Pan di Spagna. Prendiamo 250 g di zucchero, 140 g di farina, 120 g di fecola di patate, 8 uova, 2 baccelli di vaniglia, e infine, un pizzico di sale. Queste sono le dosi per entrambi i Pan di Spagna. Può essere anche bagnato con del liquore dolce o con succo d’ananas. 

Il Pan di Spagna è facile da preparare: rompete le uova e iniziate a sbatterle, a questo punto iniziate a mescolare con loro anche la vaniglia e pian pian lo zucchero con un pizzico di sale, fino ad arrivare ad avere un composto cremoso. Poi aggiungete sia la farina che la fecola e iniziate a mescolare, facendo attenzione a non lasciare grumi. A questo punto mettete tutto in una terrina per forno e lasciate cuocere. Una volta pronto il Pan di Spagna passiamo alla preparazione della farcitura… con la crema pasticcera

Abbiamo bisogno di 5 tuorli, di 175 g di zucchero, di 500 ml di latte Intero, di 125 ml di panna fresca liquida, di 55 g di amido di mais e, infine, 1 baccello di vaniglia. Iniziate con l’incidere il baccello di vaniglia, in una terrina versate il latte, la panna e il baccello di vaniglia vuoto dai semini (che avrete messo da parte prima), scaldate tutto fino a bollore. Nel frattempo, sbattete i tuorli a parte insieme allo zucchero e ai semi di vaniglia fino ad amalgamare il tutto. Prendete l’amido di mais e setacciatelo direttamente all’interno, e il latte, quando sarà caldo, prima eliminate il baccello di vaniglia vuoto, poi versatene a piccole dosi nel composto delle uova, piano piano. Arrivate a far addensare tutto. Una volta pronta la vostra crema pasticcera, ponetela in una ciotola e lasciatela completamente raffreddare.

A questo punto prendete i due Pan di Spagna; uno tagliatelo orizzontalmente e farcitelo con la crema pasticcera, bagnandolo con un pò di liquore o succo d’ananas, a vostro piacimento, invece l’altro tagliatelo a piccoli quadratini e create l’effetto sbriciolato, così da ottenere una superficie che assomiglia al fiore della mimosa.

La ricetta originale della torta mimosa però non è mai stata svelata, ma comunque rimane un dolce ottimo per ogni situazione!